Occhi - Sopracciglio
Nel caso di ptosi (caduta) del sopracciglio, occorre un trattamento per il risollevamento della palpebra.

A seconda della gravità i trattamenti che pratico sono:

► Lifting non chirurgico del sopracciglio

Il lifting non chirurgico del sopracciglio mediante tossina botulinica si ottiene riducendo la trazione dei muscoli del sopracciglio che spingono verso il basso a vantaggio dell'azione dei muscoli che lo spingono verso l'alto.
Il risultato è un lifting del sopracciglio (sollevamento lieve) molto naturale ed uno sguardo rilassato e ringiovanito.
 

► Lifting non chirurgico con fili barbed

Si tratta di fili riassorbibili realizzati con acido polilattico (un polimero biocompatibile, biodegradabile, inerte dal punto di vista immunologico e completamente riassorbibile dall'organismo) o con polidiossanone, già presenti in altri dispositivi medici di uso corrente, come i fili di sutura che presentano delle piccole spinette (barbed) lateralmente.

Posizionati nello strato sottocutaneo, i fili stimolano una maggiore produzione di collagene di tipo fibrotico, che induce un effetto rassodante e donano un immediato effetto lifting, grazie alle spinette che ancorandosi ai tessuti circostanti spostano la cute verso l'alto per contrastare il cedimento.

Normalmente bastano 2 fili posizionati lateralmente per alzare la coda del sopracciglio.
Trattamento per risollvare il sopracciglio cascante